5 modi di friggere le cipolle

25 Novembre 2019
News.

Cipolle fritte, esiste forse un antipasto più godurioso? Forse starete immaginando gli onion rings, gli anelli dorati di cipolla più famosi negli States, croccanti fuori e morbidi dentro, ma sapete che esistono tanti altri modi di friggere le cipolle?
Ecco cinque idee da provare subito. Pochi ingredienti e pochi minuti per prepararle.

Bawang goreng

Questa ricetta asiatica è forse la più semplice perché per prepararla occorrono solo due ingredienti: cipolle rosse (asiatiche) o scalogni e olio di semi.
Per prima cosa si lavano le cipolle in acqua fredda aggiungendo un pizzico di sale e poi si tagliano a fettine molto sottili e si friggono in olio bollente per 10 minuti. La particolarità è che non si friggono poche cipolle per volta, ma tutte insieme contemporaneamente. Inizialmente sembrerà di mescolare un composto poco uniforme, poi le fettine di cipolla si separeranno diventando croccanti e dorate, simili a corn flakes. Si conservano anche per cinque giorni in un contenitore ermetico.

Onion rings

Le cipolle fritte più famose sono senza dubbio gli onion rings. Per chi non li conoscesse, si tratta di croccanti anelli di cipolla incastellata da sgranocchiare come antipasto insieme ad altri finger food americani rigorosamente fritti.
Per prima cosa si prepara la pastella mescolando 5 bicchieri di acqua frizzante freddissima con 2 uova e 1 bicchiere di farina.
Le cipolle vanno tagliate a fette di 3 cm circa realizzando degli anelli e prima di essere inpastellate vanno lasciate in ammollo in acqua fredda per 10-15 minuti e poi asciugate accuratamente.
Gli onion rings vanno cotti pochi alla volta in olio di semi bollente e serviti calde.

Onion rings senza uova

Potete preparare gli onion rings anche senza uova, utilizzando una pastella più semplice a base di acqua frizzante (o birra ghiacciata) e farina. Aggiungete lentamente l’acqua fredda alla farina fino a raggiungere la consistenza perfetta, né troppo liquida, né tropo densa, e se volete aggiungete anche delle spezie come la paprika.

Stick di cipolle fritte

Questi stick sono simili al bawang goreng, ma in questo caso il taglio delle cipolla è un po’ diverso perché devono essere realizzati dei piccoli bastoncini sottili invece che delle piccole foglie. Una volta lavati in acqua fredda, bisogna asciugarli con carta da cucina prima di friggerli in olio di semi bollente. Queste stick si possono realizzare con qualsiasi tipo di cipolla e si conservano croccanti per un paio di giorni.
Potete mescolare gli stick di cipolla con quelli di patate e cuocerle insieme, ma devono essere entrambe moto sottili.

Fiore di cipolla

Per preparare questa ricetta avete bisogno di una particolare cipolla che si chiama Vidalia. In alternativa potete provare con una cipolla molto molto grande. La cipolla va sbucciata e incisa al centro creando una croce, ma senza tagliare la base.
Poi viene lasciata in ammollo in acqua ghiacciata per qualche minuto e successivamente passata prima nell’uovo sbattuto e poi nella farina.
A questo punto viene fritta in olio bollente. La cosa più divertente di questa ricetta è propio la trasformazione della cipolla che in cottura si apre diventando un fiore.

 

Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/

Codividi su
1
Salve, vorrei avere informazioni
Powered by