Valori nutrizionali e benefici delle patate

La patata, nome scientifico Solanum tuberosum, è il tubero di una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle solanacee, di cui fanno parte anche le melanzane, i peperoni ed i pomodori. Si tratta di una verdura di stagione a settembre, ma diffusa anche nel resto dell’anno, molto apprezzata per il gusto e la versatilità, oltre che per le proprietà. 

 

VALORI NUTRIZIONALI: MOLTE FIBRE E POCHI GRASSI

Le patate hanno un elevato contenuto di acqua (circa 78,5 grammi per 100 grammi di alimento) e di fibra. Le proteine non sono molto abbondanti, ma risultano di elevata qualità biologica, circa al pari di quelle delle uova. I grassi sono quasi assenti e si tratta, comunque, di quelli polinsaturi, quindi buoni, mentre, come per tutti gli alimenti di origine vegetale, non c’è colesterolo. Il contenuto di carboidrati (in particolare amido) è elevato, motivo per cui le patate sono spesso considerate al pari degli alimenti a maggior contenuto di zuccheri complessi, ovvero i cereali.

 

UN MIX DI VITAMINE E MINERALI

Per quanto riguarda i micronutrienti, questi tuberi sono molto ricchi di vitamine (C, A, B3, B1, B2, B6) e minerali (potassio, fosforo, calcio, magnesio, zinco, rame, ferro). Inoltre le patate tra i loro valori nutrizionali presentano numerosi fitocomposti, dalle note proprietà antiossidanti, come luteina, zeoxantina, beta-carotene, acido clorogenico. Infine, nonostante sia diffusa la convinzione che le patate abbiano calorie elevate, in realtà il valore è medio (86 per 100 grammi di alimento).

 

BENEFICI PER CUORE, OSSA, MUSCOLI E PELLE

Le patate portano benefici importanti, non a caso la qualità viola è presente anche nella lista degli alimenti della dieta smarfood, che protegge l’organismo, mantenendoci giovani e sani più a lungo. Grazie al buon contenuto di fibra, la patata è in grado di ridurre l’assorbimento di grassi, zuccheri e colesterolo, stimolando al contempo l’attività intestinale e svolgendo un notevole effetto saziante. Il contenuto di vitamina C (anche se, essendo termolabile, viene in parte perso con la cottura) fa della patata un importante alleato per la salute della pelle, dei muscoli e delle ossa: la vitamina C, inoltre, favorisce l’assorbimento del ferro di origine vegetale ed è un potente antiossidante, specifica la nutrizionista. Questi tuberi, contengono, inoltre, un perfetto rapporto sodio- potassio. sono ricche di potassio, utile al buon funzionamento di cuore, apparato circolatorio, e muscoli, e povere invece di sodio che sappiamo essere, in quantità eccessive, nemico della salute, in modo particolare dell’apparato cardiovascolare e dei reni.

 

AZIONE DEPURATIVA E ANTIOSSIDANTE

Il buon contenuto di acqua, favorendo la diuresi, svolge un’azione drenante e, al tempo stesso, depurativa, purificando l’intestino ed eliminando le tossine, un beneficio importante per l’organismo, come abbiamo visto parlando della dieta detox. La patata è di grande aiuto per gli sportivi, grazie al contenuto di vitamina B6, necessaria per rimuovere il glicogeno, lo zucchero di riserva immagazzinato nei muscoli e nel fegato e che viene utilizzato, appunto, in caso di sforzi prolungati o prestazioni atletiche. Le patate sono buone fonti di ferro e acido folico, sostanze fondamentali per la produzione di globuli rossi, per cui sono utili anche per prevenire o trattare le anemie.

Da citare anche le proprietà leggermente sedative delle patate, che favoriscono il sonno e calmano la tosse, in particolare quella di origine nervosa. La dottoressa specifica inoltre che, essendo un’ottima fonte di zinco, aiutano a prevenire gli effetti che possono insorgere in seguito ad una carenza di questo minerale, quali disturbi intestinali, maggiore esposizione alle infezioni, psoriasi, problemi oculari, acne, osteoporosi ed infertilità”. Da non dimenticare infine come gli antiossidanti presenti nelle patate, proteggano dall’azione dei radicali liberi e quindi dall’invecchiamento cellulare. Infine, tra le proprietà delle patate, c’è quella di contenere pochi fitati, composti in grado sequestrare oligoelementi benefici, tra cui ferro e zinco. Ne consegue che questi ultimi, contenuti nella patata stessa vengono assorbiti molto più efficacemente rispetto ad altri vegetali, che presentano una maggiore quantità di fitati.

Codividi su
1
Salve, vorrei avere informazioni
Powered by